Gravidanza

Secondo Dr. Google la mia malattia è: Gravidanza

I primi sintomi

Sono malata! é grave! é sicuro! Mi sento stanca da morire. Non ho energia per fare niente. Dovrei lavorare, ma non riesco ad alzarmi dal divano. Io che amo lavorare, anzi ho energia perché devo lavorare. O meglio dire perché ‘posso’ lavorare 🙂

  • Forse se prendi un caffè, ti riprendi un attimo. Forse sei solo stanca. 
  • Ma quanto stanca, non puoi immaginare! Ma cos'è questo odore? Che schifo! 
  • Il caffè. Schifo?

Mi sento stanca, ho sintomi influenzali ma non passano. Strano! Non ho febbre, solo debolezza nella ossa, dolore mestruale all’addome e gonfiore al seno. Sento come se un mostro mi mangiasse dentro gli organi. Secondo me potrebbe essere tumore al seno. Ora vado su google e cerco i sintomi. Dr. Google saprà se ho qualcosa, no?

OK Google, scopriamo se sono in gravidanza!

Scrivo la prima parola dei sintomi che ho raccolto su una carta per assicurarmi di ricordare tutto. Anche se non si fanno dimenticare neanche un attimo ormai!

Quindi, scrivo: dolore mestruale all’addome. Dr. Google suggerisce le seguente combinazione: dolore mestruale all’addome in gravidanza.

Hahaha! Ma dai! Quindi Dr. Google non sa tutto. OK Google, cerchiamo un altro sintomo perchè ne ho abbastanza per poter trovare una malattia decente. OK Google, mi fido di te! Dai, cerchiamo: gonfiore al seno. Sapete con quale parole le combina Dr. Google? Gonfiore al seno in gravidanza.

Caro Google! Dopo anni di conoscenza vicina, quasi amicizia, mi aiuti finalmente a trovare la mia malattia? Lascia stare questa storia della gravidanza! OK Google, cerca sintomi influenzali. Risultati tantissimi a non finire. Va bene, è troppo generico, lo ammetto. Dobbiamo rimanere più sullo specifico. Ecco la lista: dolore addominale, gonfiore al seno, sonnolenza, mal di schiena, sintomi influenzali. Avete già indovinato il primo risultato su Google, è vero? Il titolo è questo: I sintomi della prima settimana di gravidanza.

Mi gira la testa! Il cuore batte come se avessi saputo una notizia che mi cambierà tutta la vita! … (In realtà, è proprio così) ... (Avrei preferito una leggera malattia!)

Però non è possibile che sia incinta, perchè …. ma quando? Non è possibile, non sono mai stata incinta, io non sono da gravidanza …!

Il mio ragazzo un giorno mi chiede con un po’ di timidezza (o forse con paura direi ora che ci penso):

  • Ma non ti piace più il caffè?
  • Noooo! Lo odio! Non farlo più perchè poi puzza tutta la casa! - urlai con rabbia e disperazione perché ancora qualche giorno prima mi sarebbe piaciuto il caffè: l’odore, il sapore, i momenti in cui lo prendevamo insieme in pace sul balcone. Non ci sono più quei momenti...

Ma non mi mancheranno solo quei momenti, tranquilli! 🙂 Ora però andiamo a scoprire se il test di gravidanza conferma la scienza di Dr. Google!

Un test di gravidanza non basta

Conferma.

  • Ma è sicuro che due linee indicano la gravidanza? - chiede il mio ragazzo con un panico smisurato nella voce. In realtà si rende conto anche lui che ha fatto una domanda retorica ma insiste come se fosse l’ultimo corrimano su una nave prima di affondare nel mare per sempre.
  • Ma certo! Guarda le indicazioni! - mi gira la testa di nuovo. Mi siedo per terra, le gambe non mi tengono più il corpo, sto tremando come una foglia tra alberi enormi in una foresta buia.
  • Ma non è possibile! Il test sbaglia. Prendiamo un altro test.

OK, non sono l’unica in questa casa che è un po’ perplessa. Neanche lui sa che emozioni provare in questo momento. Paura? Gioa? Paura? Si, esattamente in quest'ordine.

Prendiamo il secondo test. Riceviamo la seconda conferma.

  • Ma sai perchè non funziona? Perchè devi fare il test nel mattino appena ti svegli! - Si vede che ancora si sta aggrappando al corrimano...

Prendiamo il terzo test. Riceviamo la terza conferma.

Che emozioni! Diventeremo genitori!

Non ho pianto. Non so che emozioni ho provato ma sicuramente non è descrivibile con la semplice unione di ‘gioia-paura’. Il mio ragazzo è diventato un po’ rosso come se avesse una pietra in gola, ma non sembrava dispiaciuto. Forse abbiamo provato insieme la stessa emozione che è molto simile a ciò che provi prima di una grande avventura. Solo che l’avventura prima o poi finisce. Quando diventate genitori lo rimarrete per sempre. Essere genitore diventerà definitivamente il vostro aggettivo, la vostra qualifica.

Ci saranno momenti in cui prendereste una pausa, ma scordatelo! Essere genitore non è un lavoro, quindi non ci sono pause, ferie, weekend, niente. E' quello che ci spaventa…

Come avete già capito, non aspettavamo una notizia del genere, non eravamo pronti.
Ma Google aveva ragione: il nostro piccolo ha deciso di venire e cambiare la nostra vita per sempre… cambiarla da bella a meravigliosa! 🙂

Voi che emozioni avete provato quando avete scoperto di essere in dolce attesa?

SuperMamma - Boglarka

Commenta

commenti

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca sulla policy. Chiudendo questo banner acconsenti all'uso dei cookie. Cookie Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi